Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

Benvenuti nella biodiversità
Ippovia (Archivio Ente Parco)
Home » Visitare il Parco » Borghi e Paesi

Arquata del Tronto

Il paese dei due Parchi

Distretto: Distretto Via del Sale
Provincia: Ascoli Piceno Regione: Marche | Localizza sulla mappa
Sito ufficiale: www.comune.arquatadeltronto.ap.it

Descrizione e Cenni storici
Unico comune in Europa compreso in due parchi nazionali (Monti Sibillini e Gran Sasso e Monti della Laga). Il capoluogo sorge su un colle sovrastato dall'imponente rocca del XIII sec. che domina l'intera vallata.  
Sin dall'epoca romana il territorio ha acquisito importanza per il passaggio della via Salaria (via principale di comunicazione e di commercio) e per la sua posizione strategica data dal confine tra il Regno di Napoli e lo Stato Pontificio.
Nel corso dei secoli Arquata ha ospitato personaggi importanti per la storia d'Italia come Garibaldi, Napoleone, e la Regina Giovanna D'Angio II del Regno di Napoli che secondo la leggenda dimorò presso la fortezza.

  • Abitanti: 1450 circa
  • Altitudine: 777 metri slm


Emergenze Storico-culturali

Il territorio di Arquata del Tronto comprende 13 frazioni e due località: tutti dei piccoli gioielli tra cui spiccano per bellezza e importanza storica le frazioni di Borgo di Arquata (con la chiesa di San Francesco dov'è custodito l'estratto della Sacra Sindone), Trisungo (con l'unico resto dell'antica via Salaria, un cippo miliario del I sec a.c.), Spelonga (con la bandiera turca conservata all'interno della chiesa di Sant'Agata), Capodacqua (con il particolare tempietto a pianta ottagonale del 1500 dedicato alla Madonna del Sole con affreschi attribuiti a Cola d'Amatrice) e ovviamente lo stesso capoluogo (con la chiesa della S.S. Annunziata dove è conservato un crocifisso ligneo policromo del 1200, la fortezza militare con porta Sant'Agata l'unico accesso al paese rimasto dopo il crollo delle cinte murarie).

Curiosità

Il territorio non è solo un luogo di bellezze storiche e naturalistiche, ma grazie al professor Diego Pierpaoli, padre della corrente artistica dell'immanentismo, è possibile immergersi nel mondo dell'arte moderna. Il museo è situato nel centro storico di Arquata e poco distante da esso c'è anche "Villa Papi" una casa-museo con un ampio parco dove si fondono le creazioni dell'artista con la natura.

Manifestazioni e Feste

  • 18 Agosto - "Notte dei misteri" si svolge nel parco della Rocca, una serata in stile medievale con musica e intrattenimenti dell'epoca
  • 19 Agosto - "Alla corte della Regina" il corteo storico in stile medievale sfila per tutto il paese di Arquata con banchetto finale allietato con vari spettacoli
  • Agosto (ogni 3 anni - prossima edizione agosto 2012) "La discesa delle fate" Rappresentazione della leggenda delle fate, della maga Sibilla e del Guerrin Meschino in fraz. Pretare
  • Agosto (ogni 3 anni - prossima edizione agosto 2013) "Festa bella" suggestiva festa che si svolge in tutto il periodo del mese di agosto (sopratutto nei primi fine settimana) che rievocano la costruzione di una nave per ricordare la partecipazione degli spelongani alla battaglia di Lepanto
  • Luglio (ogni 3 anni - prossima edizione luglio 2014) "Festa della Madonna del Carmelo" principalmente religiosa con serate d'intrattenimento ludico, in fraz. Capodacqua
  • Ultimo Weekend Di Ottobre "Marrone che passione" sagra dei prodotti tipici della montagna in fraz. Trisungo

Usi e costumi

In frazione Colle sopravvive l'usanza di un antico mestiere come la produzione di carbone vegetale. Questa tecnica consiste nel saper opportunamente trasformare il legno in carbone lasciandolo bruciare in una struttura che ne impedisce la completa combustione.

Gastronomia

Essendo zona di confine, la gastronomia risente dell'influenza delle regioni vicine. Ovviamente i prodotti usati sono quelli tipici della montagna come cacciagione, funghi porcini, tartufi, castagne, e la trota. Un piatto che si tramanda da moltissime generazioni sono i "fagioli fritti in brodo" tipico della frazione Pretare e il dolce tre sei nove oppure le "zochene"e i "frascatigli" tipi di pasta fatta rigorosamente a mano di Spelonga.

Per informazioni turistiche, visite guidate ed educazione ambientale, ad Arquata del Tronto è presente un Centro visita del Parco

Arquata del Tronto
Castello di Arquata
 
Arquata del Tronto
Arquata del Tronto, Sacra Sindone
 
Arquata del Tronto
Arquata del Tronto, panorama
 
Arquata del Tronto
Trisungo
 
Arquata del Tronto
Alla corte della Regina
Netpartner: Parks.it
© 2017 - Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga via Del Convento,1 - 67010 Assergi (AQ)
Tel. 0862/60521 Fax 0862/606675 - E-mail: ente@gransassolagapark.it - Posta certificata - P.Iva 01439320662
Privacy - Note legali - Elenco Siti tematici - Note per la Fatturazione Elettronica