Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

Benvenuti nella biodiversità
Roccacalascio (M. Anselmi)
Home » Territorio e Natura » Progetti LIFE

Progetto Life Coornata

Development of coordinated protection measures for Apennine Chamois LIFE09 NAT/IT/000183

Realizzato grazie allo strumento finanziario LIFE+ dell'Unione Europea, il progetto prevede lo sviluppo di una serie di attività finalizzate a migliorare la qualità della gestione, fin qui sviluppata dai Parchi, del Camoscio appenninico. Mira inoltre a comprendere le cause e contrastare le criticità presenti nelle popolazioni concentrate nei parchi ed incrementare la presenza della specie nei siti individuati dall'Action Plan del Ministero dell'Ambiente, un programma in itinere che vede le aree protette dell'appennino operare in stretta sinergia per il ripopolamento dell'animale con il coordinamento dello stesso Ministero. Per la prima volta le attività saranno sviluppate in maniera congiunta e condotte in forma coordinata da tutti i parchi dell'Appennino centrale interessati dalla presenza, anche potenziale, di questo ungulato. Nell'ambito delle politiche di salvaguardia delle specie vulnerabili e a rischio di estinzione sviluppate nel nostro Paese, quella di tutela del Camoscio appenninico fin qui realizzata è strettamente legata alle aree protette dell'Appennino centrale, essendo la specie presente esclusivamente all'interno di Parchi.

Principali azioni previste dal progetto:
  • azioni di contrasto alle minacce dovute al limitato numero e dimensione delle popolazioni esistenti e alla scarsa variabilità genetica: si prevede dunque il completamento della colonia sui Sibillini e l'avvio di quella sul Sirente-Velino, in linea con la tempistica stabilita dal Piano d'Azione Nazionale per il Camoscio appenninico
  • indagine sulla natura dei fattori limitanti presenti che portano al decremento e alla destrutturazione di alcune popolazioni attuali;
  • rilascio di alcuni capi provenienti da nuclei di prelievo per l'incremento della consistenza numerica di colonie nuove e recenti, attraverso un ben preciso piano di catture e rilasci
  • attività di conoscenza e prevenzione del rischio sanitario derivante da contatti con ungulati domestici. L'attuazione di tali misure si rendono necessarie nelle varie aree protette, comprese quelle di nuova espansione del camoscio e sarà altresì necessario applicare ed implementare le attività di valutazione/prevenzione del rischio sanitario per le neocolonie che, durante il progetto, saranno interessate da nuove immissioni di animali
  • diffusione, messa in rete, comunicazione dei risultati di progetto e azioni di disseminazione relative alla conoscenza del camoscio appenninico e del suo status di conservazione.

Per maggiori informazioni: www.camoscioappenninico.it

Chamois International Congress - Lama dei Peligni dal 17 al 20 giugno 2014  - disponibili gli Atti del Convegno / Congress proceedings are now available!: PDF ATTI/Proceedings

 
Camosci
 
Camoscio
Netpartner: Parks.it
© 2017 - Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga via Del Convento,1 - 67010 Assergi (AQ)
Tel. 0862/60521 Fax 0862/606675 - E-mail: ente@gransassolagapark.it - Posta certificata - P.Iva 01439320662
Privacy - Note legali - Elenco Siti tematici - Note per la Fatturazione Elettronica